Cos'è il kitewing?

Cos'è il kitewing?

Il Kitewing è un incrocio tra Windsurf e una vela di deltaplano, sfrutta entrambe le caratteristiche per il massimo del divertimento.È stato creato nel 1987 dal Finlandese Sami Turna con l'assistenza tecnica da Tapio Manner, chiamarono la loro invenzione "Skimbat", si ispirarono alla vela inventata da Jim Drake un ingegnere aerospaziale Californiano co-inventore del Windsurf.
L'ala assomiglia ad una piccola ala a delta ed è realizzata con materiali simili alle vele da windsurf ovvero Monofilm trasparente e Dacron resistente e duraturo, con un tubo obliquo rinforzato in fiberglass che fa da telaio.

Tenuta come una vela da windsurf la si può utilizzare sia con gli sci che con lo snowboard, i pattini, il mountainboard ed anche in acqua, utilizzando una tavola da Kite o un Surf. La vela, a differenza dei kite, non ha cavi, non è  dotata di un albero ed è tenuta in mano tramite un boma, e viene assicurata al braccio tramite un leash. Può essere utilizzata con ogni tipo di vento, senza badare alla direzione quando usata su terra.

L’ala è di grande manovrabilità e si può utilizzare senza pericolo anche su piazzali, cortili  o strade non frequentate. Quasi tutti gli  "Harness " utilizzati abitualmente per windsurf o kitesurfing vanno bene.

La scelta dell'ala va fatta in base a dei parametri ben precisi, secondo il peso, velocità del vento, superficie e le vostre abilità nel maneggiarlo.
L'utilizzo del KiteWing è più facile da imparare e maneggiare rispetto alle attrezzature da Windsurf o Kitesurfing. È anche molto sicuro per le persone che vi stanno attorno, dal momento che non esistono intralci (fili o altro). Comparato ad attrezzature di Windsurf, il KiteWing copre facilmente tre misure di vela  3,8 mq - 4,8 mq -  5,5 mq, l’ala è larga circa quattro metri per un peso complessivo di Kg 5,5 circa con un ingombro al trasporto di circa due metri ad ala conservata nella sua sacca.

Per le protezioni, un caschetto è efficacemente consigliato per proteggere il capo da eventuali traumi. Per quanto riguarda il busto esistono delle speciali maglie in fibre particolari, che vanno indossate sotto l’abbigliamento, cui sono integrate delle protezioni per la zona lombare e per le articolazioni scapolo-omerale e del gomito. Mentre per l’articolazione del ginocchio si potranno utilizzare delle protezioni usate in altri sport come quelle da pallavolo o meglio ancora quelle dei pattini in linea.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
Last modified onLunedì, 08 Febbraio 2016 15:36
(1 Vote)
×